Home SICUREZZA SUL LAVORO ATTREZZATURE DI LAVORO E IMPIANTI Normativa nazionale Attrezzature di lavoro

Sollevamento persone con attrezzature non previste a tale fine

Spesso si ha modo di riscontrare l’utilizzo di attrezzature non previste per il sollevamento di persone che vengono utilizzate invece a tale scopo, magari con accessori specifici. Classico esempio è l’uso di carrelli elevatori che, con una cesta innestata sulle forche, venduta anche a tal fine, sono utilizzati per manutenzione e sostituzione di lampade, per pulizia di vetrate o per altro di simile all’interno di  edifici industriali. Tale pericolosa ed inammissibile prassi sembrava aver trovato avallo nel D. Lgs 81/08 al punto  3.1.4 dell allegato VI. “... A titolo eccezionale, possono essere utilizzate per il sollevamento di persone attrezzature non previste a tal fine a condizione che si siano prese adeguate misure in materia di sicurezza. .. omissis.

A chiarire che cosa  si volesse intendere con tale eccezionalità è fortunatamente intervenuta la Commissione consultiva permanente. Con il parere della suddetta Commissione –  prot. 15/SEGR/0003326 del 10/02/2011-  il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali chiarisce che l’uso di tali attrezzature per sollevare persone sia improprio se non a determinate condizione molto limitative: in condizioni di emergenza, per prevenire situazioni di pericolo o per organizzare misure di salvataggio o per determinate operazioni in cui o la specificità del sito o il contesto lavorativo non consentano l’utilizzo di altre attrezzature disponibili o reperibili sul mercato che garantiscano maggior sicurezza.

Nella pagina download è possibile scaricare il testo integrale del parere della Commissione consultiva permanente.

Potrebbe interessarti anche
Corso di aggiornamento formazione per addetti a primo soccorso
Pubblicata la norma UNI 11347:2015. Programmi aziendali di riduzione dell’esposizione a rumore nei luoghi di lavoro.